Prosa

Sei spettacoli da gennaio ad aprile, in cui interagiranno diversi tipi di linguaggio.

È un viaggio dalla periferia al centro, dall’oblio alla memoria, dal quotidiano all’universale quello che si snoda lungo il percorso di sei spettacoli della stagione di prosa 2016/2017 del Teatro Ristori. Alle voci di donne ai margini – l’infermiera di Giulia Lazzarini, la madre di Giuliana Musso, la casalinga polacca di Deflorian/Tagliarini – si accordano quelle di indiscutibili protagonisti della Storia – il Mozart di Cederna o il Dante di Anderloni – tutte raccolte come fossero parte di un tautogramma dei Fratelli Dalla Via. In questa prospettiva di incontro tra mondi diversi e storie lontane, il cartellone del Ristori accosta icone del teatro italiano ad artisti che stanno segnando la nuova ricerca, attesi ritorni ad anteprime, inaugurando un percorso di ricerca di quanto di più originale si muove sulla scena italiana.

X