Tra Oriente ed Occidente

È incredibile constatare come i sentimenti non siano legati a una determinata cultura, ma siano davvero universali. Si parte dal sommo Bach che, con la sua prima Partita, dipinge un perfetto parlamento musicale, che unisce tutta la cultura europea, dalla Germania alla Francia fino all’Italia, senza però dimenticare l’Oriente, attraverso una delle Sarabande più travolgenti e immaginifiche della sua produzione tastieristica.

Mozart, con la sua apparente leggerezza cristallina, nasconde in questa Fantasia in re minore un una malinconia a tratti struggente, che testimonia la profondità di un genio che non finisce mai di stupire.

Si prosegue con la magia e profondità delle quattro mazurche del poeta del pianoforte Chopin. R. Schumann a proposito delle mazurche diceva: “se lo Zar della Russia avvertisse anche nelle semplici melodie delle mazurche di Chopin una presenza pericolosa e una minaccia ne proibirebbe la musica. Le opere di Chopin sono cannoni sepolti sotto i fiori”.

Dopo Chopin, passiamo a Bartòk nelle danze rumene, dalla fortissima matrice popolare, che esprimono sentimenti differenti amalgamati ad un virtuosismo da giocoliere.

Il ritorno a Bach con il “Capriccio sopra la lontananza del suo fratello dilettissimo” è un omaggio a mio fratello, l’unico della mia famiglia che vive tutt’ora in a Teheran, con il quale saltuariamente parlo per telefono utilizzando codici e metafore per carpire informazioni sulla drammatica situazione che sta vivendo il popolo iraniano.

E a questo punto mi viene spontaneo eseguire una melodia di Anoushiravan Rohani molto popolare in Iran “Gole Sangam”, che significa “Sono un fiore di pietra”, che risveglia in me il ricordo di bambino quando l’ascoltavo insieme ai miei genitori in auto nel viaggio che ci portava sulle sponde del Mar Nero per trascorrere le vacanze estive.

Ascoltatela e ditemi se il sentimento, la malinconia che esprime questa melodia, non è paragonabile a quella di Bach, Chopin o Mozart: certo, non siamo agli stessi livelli di perfezione compositiva, ma l’anima di questo brano tocca le stesse corde dell’anima, la fa vibrare in egual modo perché, come ho detto all’inizio, i sentimenti sono universali, come i diritti dell’uomo che in molte parti del mondo sono continuamente calpestati.

Questo è il ponte ideale che vorrei creare tra oriente e occidente, tra Paesi dove la libertà e data per scontata e altri come l’Iran dove stanno cercando di conquistarla con il sangue, per far sì che i sentimenti positivi comuni a tutte le culture prevalgano sulla logica del potere, delle repressione e della guerra.

Info Spettacolo

giovedì, 27 Aprile 2023 H 20:00
Teatro Ristori

Programma evento

J.S. Bach
Partita n 1 in si bemolle maggiore 825

W.A. Mozart
Fantasia in re minore KV 397

F. Chopin
Mazurke n. 2 op 30 in si minore n. 3 op 63 in do diesis minore n. 2 op33in re maggiore

B. Bartók
6 Danze Rumene

J.S. Bach
Capriccio sopra la lontananza del suo fratello dilettissimo Bwv 992 in si bemolle maggiore

A. Rohani
“Gole Sangam” (I am a Stone Flower) melodia iraniana

Artisti e Compagnia

Ferruccio de Bortoli e Ramin Bahrami

Info e Biglietteria

Ogni sera di spettacolo, dalle ore 19:00, è possibile parcheggiare gratuitamente in un’area riservata agli spettatori a pochi passi dal Teatro Ristori!
Il parcheggio è aperto fino a mezz'ora dopo la fine dello spettacolo.

giovedì, 27 Aprile 2023 H 20:00giovedì, 27 Aprile 2023 H 20:00giovedì, 27 Aprile 2023 H 20:00

Prossimi Eventi

Tutto
Danza
Per le Famiglie
Jazz
sabato
02
Mar 2024
H 20:30
Ripple & Through The Fracture of Light

Yue Yin dance company

venerdì
08
Mar 2024
H 20:30
Lili Elbe Show

Riva & Repele

domenica
10
Mar 2024
H 17:00
Il Piccolo Principe

produzione Atelier Elisabetta Garilli

domenica
17
Mar 2024
H 20:30
Piano solo

Sold out

Acquista l’Abbonamento

Biglietteria del Teatro

Via Teatro Ristori, 7
37122 Verona VR
+39 045 693 0001
[email protected]
Dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 13:00
e dalle 16:00 alle 19:00

BoxOffice

Via Pallone, 16
37121 Verona VR
+39 045 8011154
Dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.00
Sabato dalle 9.30 alle 12.30

Per le Aziende

Affitta il Teatro Ristori per i tuoi eventi
Diventa Sponsor e assicurati una poltrona per ogni spettacolo

Ricevi gli aggiornamenti e le promozioni
del Teatro Ristori

  • Stagioni
  • Per Aziende
  • Box Office
  • X