Sturm und Drang

“Sturm und Drang” movimento culturale e filosofico della seconda metà del ‘700 che evoca le espressioni della natura in parallelo con le espressioni dell’anima: il termine significa “tempesta ed impeto”, e infatti parliamo delle espressioni più estreme, più violente e drammatiche, di un’esplorazione dell’animo umano attraverso grandi contrasti di emozioni. In musica questo stile diventa molto popolare attorno al 1770, affermandosi la prassi di comporre in modo minore, con ritmi sincopati, che rendono l’ansia e l’affanno, e grandi contrasti per dipingere la drammaticità dell’atmosfera.
Paolo Tagliamento, violinista di grande talento e successo, Primo premio al Concorso Internazionale di Violino “Premio Rodolfo Lipizer” di Gorizia, primo e unico vincitore italiano nella storia del concorso dal 1982.
Andrzej Kosendiak, pioniere dell'esecuzione di musica antica con strumenti storici in Polonia, è un direttore d'orchestra, particolarmente votato alla musica antica e alle esecuzioni storicamente informate. È anche autore di numerose trascrizioni di opere seicentesche, per le quali è stato più volte premiato.

Info Spettacolo

giovedì, 23 Novembre 2023 H 20:00
Spazio S. Pietro in Monastero

Programma evento

C. Ph. E. Bach
Symphony for strings h-moll Wq 182/5

W. A. Mozart
Concerto per violino n.5 in La Maggiore K 219

F. J. Haydn
Sinfonia in fa min. n. 49 “LA PASSIONE”

Artisti e Compagnia

I Virtuosi Italiani

Direttore Andrzej Kosendiak

Direttore del Forum Nazionale di Musica Witold Lutosławski di Breslavia, direttore d'orchestra e insegnante, è uno dei musicisti più attivi e promotori della vita musicale in Polonia. Nel 2005 è diventato direttore della Filarmonica di Wrocław e del Festival Internazionale Wratislavia Cantans e ha operato una trasformazione strutturale e di profilo di entrambe le istituzioni, fondendole infine nel National Fo-rum of Music. Come direttore del NFM, ha creato nuovi ensemble artistici e avviato numerosi progetti. Ha registrato opere inedite della Biblioteca Universitaria di Breslavia e della Biblioteca di Strasburgo, opere di Grzegorz Gerwazy Gorczycki (premiato con il Wrocław Music Prize), Bartłomiej Pękiel e Marcin Mielczewski, Marcin Józef Żebrowski, Stanisław Sylwester Szarzyński, Mikołaj Zieleński, Antonio Maria Bononcini e Stanisław Moniuszko; la maggior parte di queste registrazioni sono state nominate per il premio Fryderyk, Mielczewski II ha vinto il Fryderyk 2019 (Album dell'anno - Musica antica). Nel prossimo futuro verranno pubblicati altri album di musica antica polacca, ad esempio con composizioni di Jacek Różycki. Andrzej Kosendiak dirige regolarmente la Filarmonica di Breslavia, il Coro della NFM, l'Orchestra Barocca di Breslavia, l'Ensemble Barocco di Breslavia e le orchestre filarmoniche di tutta la Polonia e del mondo. Si è esibito in molti paesi d'Europa, negli Stati Uniti e in Cina. Andrzej Kosendiak ha al suo attivo numerosi premi e riconoscimenti.

Violino Paolo Tagliamento

Nato a Conegliano nel 1997 si diploma a 15 anni con 10 lode e menzione speciale al Conservatorio “G. Verdi” di Milano.
Nel 2015 conquista il primo premio al Concorso Internazionale di Violino “Premio Rodolfo Lipizer” di Gorizia, diventando il primo e unico vincitore italiano nella storia del concorso dal 1982.
Negli anni 2013-2014 studia presso l'Accademia Chigiana di Siena e l'Accademia Walter Stauffer du Cremona con Salvatore Accardo.
Dal 2014 al 2017 si perfeziona alla Escuela Superior de Música Reina Sofía di Madrid con la Prof.ssa Ana Chumachenco, una dei massimi esponenti del violinismo internazionale, con una borsa di studio gentilmente offerta da John Elkann –  FIAT.
Ha all'attivo numerosi concerti in Europa, Asia e Australia presso importanti stagioni e festivals internazionali, collaborando con diverse orchestre, tra cui i celebri "Solisti di Mosca" sotto la direzione del M° Yuri Bashmet.
È stato ospite del Parlamento Europeo e delle ambasciate di Bruxelles e Colombo (Sri Lanka) dove ha tenuto concerti come solista, alla presenza dei rispettivi ambasciatori. Ha partecipato a trasmissioni televisive sulle principali reti RAI ed è ospite di diverse reti TV e radio locali.
È stato solista e membro stabile dalla sua fondazione de "I solisti di Radio Veneto Uno - Philarmonic and Chamber Orchestra", orchestra dell'omonima emittente radiofonica privata veneta, con la quale ha collaborato per diversi anni alla diffusione e valorizzazione della Grande Musica nel territorio.
A inizio 2020 ha svolto una importante tournée australiana presso Festivals internazionali, riscuotendo successo di pubblico e di critica come solista, in formazioni cameristiche e in duo col chitarrista Massimo Scattolin, con il quale ha lanciato al pubblico d'oltreoceano il loro primo CD come duo stabile. Insieme hanno all'attivo concerti in Italia e Germania, in particolare con l'ultimo progetto "Omaggio a Morricone".
Nel 2021 debutta con la celebre Venice Baroque Orchestra diretta da Andrea Marcon, sotto la cui direzione artistica realizza nel 2022 und CD con l'integrale delle Sonate di Brahms per la Fondazione Cariverona.
Negli ultimi tempi ha avuto l'onore di ricevere la stima ed i consigli artistici del grande violinista italiano Uto Ughi.
Attualmente continua a perfezionarsi nel suo strumento con la Prof.ssa Ana Chumachenco e in musica da camera con la Prof. Silke Avenhaus presso l'università per la Musica e il Teatro di Monaco di Baviera.
Dal 2022 è il violinista del Trio Michelangeli insieme al pianista italiano Riccardo Gagliardi ed alla violoncellista ticinese Alessandra Doninelli.
Suona un violino Pietro Giacomo Rogeri del 1701 detto "il Milanollo", gentilmente concesso dalla Fondazione Pro Canale di Milano.
Utilizza le corde Dogal, marca prestigiosa di corde italiane, da generazioni prodotte a mano dalla stessa famiglia veneziana, di cui si fa testimonial.
Dalla sua città natale Conegliano ha ricevuto il prestigioso Premio Civilitas 2013 - Sezione Giovani Emergenti  con la motivazione: “Violinista coneglianese di grande talento e successo, rappresenta un  concreto esempio di come con la volontà,  la determinazione, labnegazione e il sacrificio si possa dare voce concreta ai sogni, trasmettere emozioni, raggiungere prestigiosissimi traguardi in campo nazionale e internazionale, riproponendo, a beneficio della collettività tutta, grandi pagine di musica.”

Info e Biglietteria

BIGLIETTERIA 

Verona, Piazzetta Ottolini n. 9
Lunedì, Martedì e Mercoledì dalle 15.30 alle 18.00
Giovedì dalle 10.30 alle 13.00

oppure su prenotazione:
Mobile, WhatsApp, Telegram
+39 392 7178741  / +39 045 8006411
[email protected] 

presso il Teatro Ristori o San Pietro in Monastero
dalle 18.30 nei concerti serali
dalle 15.30 nei concerti pomeridiani

L’organizzazione e la vendita dei biglietti è gestita direttamente da I Virtuosi Italiani Impresa Sociale S.r.l.

giovedì, 23 Novembre 2023 H 20:00giovedì, 23 Novembre 2023 H 20:00giovedì, 23 Novembre 2023 H 20:00

Prossimi Eventi

Tutto
Danza
Per le Famiglie
Jazz
Nessun evento trovato!

Acquista l’Abbonamento

Biglietteria del Teatro

Via Teatro Ristori, 7
37122 Verona VR
+39 045 693 0001
[email protected]
Dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 13:00
e dalle 16:00 alle 19:00

BoxOffice

Via Pallone, 16
37121 Verona VR
+39 045 8011154
Dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.00
Sabato dalle 9.30 alle 12.30

Per le Aziende

Affitta il Teatro Ristori per i tuoi eventi
Diventa Sponsor e assicurati una poltrona per ogni spettacolo

Ricevi gli aggiornamenti e le promozioni
del Teatro Ristori

  • Stagioni
  • Per Aziende
  • Box Office
  • X