Oleg Caetani, Maya Oganian & I Virtuosi Italiani

Lui è uno dei più leggendari direttori di tutti i tempi. Nel corso della sua carriera ha diretto le maggiori orchestre di tutto il mondo: dal Teatro alla Scala di Milano al Teatro Mariinsky di San Pietroburgo, dalla Royal Opera House di Londra, al Musikverein di Vienna. Lei è il giovanissimo astro nascente del più raffinato pianismo internazionale.

OLEG CAETANI, maestro indiscusso tanto nel repertorio sinfonico quanto in quello operistico, incontra il talento di MAYA OGANYAN, pianista di soli 17 anni, nata a Mosca e oggi di casa in Veneto dove vive e studia dal 2011, a Venezia.

Tra gli autori dei tre brani in programma – oltre al compositore polacco Krzysztof Meyer (1943) e a Bela Bartok (1881-1945) – ci sarà anche Dmitry Šostakovič (1906-1975), autore le cui musiche hanno sempre costituito un ruolo centrale nel repertorio di Caetani. Non a caso proprio Caetani ha registrato l’unico ciclo completo di sinfonie di Šostakovič mai registrato in Italia fino ad ora.

La spettacolare, intensa e virtuosistica partitura del Concerto n. 1 per pianoforte, tromba e archi di Šostakovič sarà affidata all’interpretazione di Maya Oganyan.

Info Spettacolo

giovedì, 07 Novembre 2024 H 20:30
Teatro Ristori

Programma evento

K. Meyer
Musica notturna, per archi

D. Shostakovich
Concerto n. 1 per pianoforte, tromba e archi

B. Bartok
Divertimento per archi

Artisti e Compagnia

I Virtuosi Italiani

Direttore Oleg Caetani

Pianoforte Maya Oganian

OLEG CAETANI
Oleg Caetani è considerato uno dei più grandi direttori della sua generazione, sia nel repertorio sinfonico che in quello operistico. Caetani considera Nadia Boulanger la fonte ispiratrice della sua carriera che, dopo aver scoperto il suo talento, l'ha iniziato allo studio della musica e gli ha trasmesso il suo approccio filosofico alla vita, legato a Montaigne, che tutt’oggi lo caratterizza.   Nel corso della sua carriera ha diretto in tutto il mondo dal Teatro alla Scala di Milano al Teatro Mariinsky di San Pietroburgo, dalla Royal Opera House di Londra all'Opera House di San Francisco, dal Musikverein di Vienna al Lincoln Center di New York, dalla Suntory Hall di Tokyo alla Sydney Opera House, dall'Accademia di Santa Cecilia a Roma alla Staatskapelle di Dresda, dai Muenchner Philharmoniker all'Orchestra del Mozarteum, dall'Orchestra Sinfonica Svetlanov all'Orchestra Yomiuri, dalla Syndey Symphony all'Orchestra Sinfonica di Montreal. Ha lavorato con alcuni dei più grandi solisti come Marta Argerich, Sviatoslav Richter, Danil Trifonov, Vadim Repin, Misha Maiisky, Gautier Capucon, Viktoria Mullova, Emmanuele Pahud e molti altri ancora.

La musica di Shostakovich ha sempre costituito un ruolo centrale nel suo repertorio. Caetani ha tradotto il libretto de Il Naso dal russo al tedesco per la sua produzione a Francoforte nel 1991; ha diretto la prima italiana dell'operetta "Mosca Cheriomushki" nel 2007 e ha diretto in molti paesi diversi prime di opere, concerti, balletti e suites di Shostakovich; infine ha anche registrato l'unico ciclo completo di sinfonie di Shostakovich con LaVerdi di Milano mai registrato in Italia fino ad adesso. vNel 2022 è stato pubblicato l’album “Beethoven Violin Concerto and Romances” per l’etichetta Signum Records con il violinista Charlie Siem e la Philharmonia diretti dal M° Caetani. Nel 2023 l’album ha raggiunto i 3 milioni di streaming sulle piattaforme digitali.

MAYA OGANYAN
Maya Oganyan, diciassettenne, nasce a Mosca e dal 2011 vive e studia a Venezia.

Inizia lo studio del pianoforte all’età di 4 anni con il M° Alexander Maykapar, professore all’Accademia di Musica “Gnessin” di Mosca. Nel 2015 entra al Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia, dove studia sotto la guida del M° Massimo Somenzi e prosegue dal 2022 nella classe del M° Olaf John Laneri.

Maya è vincitrice di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, tra cui il “Premio Schumann 2023” del “Concorso Rospigliosi”, aggiudicandosi anche il premio del pubblico, “Vienna Grand Prize Virtuoso Competition”, “Orbetello Piano Competition”, “La Palma D’Oro”, vincendo anche il Premio Pettini “al miglior talento messosi in evidenza tra tutti i Primi Premi di tutte le sezioni”. A soli 17 anni risulta la più giovane finalista e vincitrice del 2° Premio nella storia del concorso, del Premio della Giuria e Premio Speciale “per il miglior talento femminile” al prestigioso “Verona International Piano Competition”, a cui partecipa come più giovane candidata.

Si esibisce regolarmente in tutta Italia ed ha già suonato per importanti festival, tra cui Musikamera nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice, l'Unione Musicale di Torino, Ascoli Piceno Festival, Cremona International Music Festival, Patmos Chamber Music Festival, dove collabora con il Quartetto Adorno, Alessandro Carbonare, Anush Nikogosyan, Silvia Careddu e Christophe Coin.

Il 3 giugno 2021 si esibisce per la prima volta in un concerto come solista accompagnata dall’Orchestra Filarmonica Armena diretta dal M° Eduard Topchjan nella sala “Aram Khachaturian” di Yerevan, eseguendo il Concerto n. 3 di Beethoven, in onore del M° Riccardo Muti, presente in sala, e del Ravenna Festival. Il programma viene replicato al Teatro Toniolo di Mestre accompagnata dall’Orchestra di Padova e del Veneto e al Teatro Verdi di Firenze con l’Orchestra Filarmonica Armena. Nel 2023 ritorna a suonare a Yerevan eseguendo il Concerto per due pianoforti di Mozart con la pianista Eva Gevorgyan.

Nell’ottobre 2021 Maya esegue il Concerto n. 23 di Mozart con l’Orchestra Filarmonica Armena e suona in duo con la violinista Sonig Tchakerian nella Cappella Paolina del Quirinale in presenza del Presidente Sergio Mattarella e del Presidente della Repubblica d’Armenia Armen Sarkissian.

Al giorno d’oggi prosegue i suoi studi, sotto la guida del M° Roberto Prosseda all’Accademia di Prato, segue il corso di Musica da Camera con il M° Marco Zuccarini presso l’Accademia Internazionale di Imola e frequenta il corso di alto perfezionamento con M° Lilya Zilberstein presso l’Accademia Chigiana.

Nel 2014, Sarah McElravy ha fondato la Chamber Music Society México, un'organizzazione dedicata alla presentazione di musica da camera di livello mondiale alla Città del Messico. In qualità di direttrice artistica, ha portato importanti artisti nordamericani a esibirsi e fornire programmi educativi per giovani musicisti messicani di talento.

Info e Biglietteria

BIGLIETTERIA 

Verona, Piazzetta Ottolini n. 9
Lunedì, Martedì e Mercoledì dalle 15.30 alle 18.00
Giovedì dalle 10.30 alle 13.00

oppure su prenotazione:
Mobile, WhatsApp, Telegram
+39 392 7178741  / +39 045 8006411
[email protected] 

presso il Teatro Ristori o San Pietro in Monastero
dalle 18.30 nei concerti serali
dalle 15.30 nei concerti pomeridiani

L’organizzazione e la vendita dei biglietti è gestita direttamente da I Virtuosi Italiani Impresa Sociale S.r.l.

giovedì, 07 Novembre 2024 H 20:30giovedì, 07 Novembre 2024 H 20:30giovedì, 07 Novembre 2024 H 20:30

Prossimi Eventi

Tutto
Danza
Per le Famiglie
Jazz
sabato
02
Mar 2024
H 20:30
Ripple & Through The Fracture of Light

Yue Yin dance company

venerdì
08
Mar 2024
H 20:30
Lili Elbe Show

Riva & Repele

domenica
10
Mar 2024
H 17:00
Il Piccolo Principe

produzione Atelier Elisabetta Garilli

domenica
17
Mar 2024
H 20:30
Piano solo

Sold out

Acquista l’Abbonamento

Biglietteria del Teatro

Via Teatro Ristori, 7
37122 Verona VR
+39 045 693 0001
[email protected]
Dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 13:00
e dalle 16:00 alle 19:00

BoxOffice

Via Pallone, 16
37121 Verona VR
+39 045 8011154
Dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.00
Sabato dalle 9.30 alle 12.30

Per le Aziende

Affitta il Teatro Ristori per i tuoi eventi
Diventa Sponsor e assicurati una poltrona per ogni spettacolo

Ricevi gli aggiornamenti e le promozioni
del Teatro Ristori

  • Stagioni
  • Per Aziende
  • Box Office
  • X