W.A.M. K.550

3

W.A.M. K.550

Mario Brunello violoncello, narratore, direttore
Michele dall’Ongaro narratore
Sonig Tchakerian violino
Luca Ranieri viola
Andrea Lucchesini pianoforte
Edoardo Strabbioli pianoforte
ORCHESTRA GIOVANILE ITALIANA

Una motocicletta, un nome in codice? No, è semplicemente il riferimento di catalogo di una fra le musiche più note, la Sinfonia in sol minore, che Mozart scrive a 32 anni.
Normalmente si entra in una sala da concerto, ci si siede, entrano l’orchestra e il direttore, suonano, applausi, si esce.
Molto probabilmente, dopo questo primo incontro, vorremmo poter riascoltare di nuovo il pezzo, per poter seguire meglio il discorso sviluppato dall’autore. Ci è un po’ volato via sopra la testa, quanto voleva dirci il compositore – del resto, non potevamo mica dire al direttore e all’orchestra: “Scusate, non abbiamo capito. Fermatevi un momento, tornate indietro e ripetete l’episodio”.
“La musica con la M maiuscola richiede tempo: i quattro minuti canonici di una canzone bastano appena per mezzo movimento di una Sinfonia. Bisogna fermarsi e dedicarsi al “tempo” per l’ascolto; non è concepibile che la musica possa portare avanti il suo messaggio come sottofondo, come accessorio”
(M. Brunello, in un’intervista).
Abbiamo quindi chiesto a Mario Brunello e ai suoi amici di guidarci nella scoperta e comprensione di un pezzo importante e celebre; la scelta è caduta sulla penultima Sinfonia  che Mozart scrisse.
Per compiere questo viaggio il musicista chiede la nostra attenzione per tre serate, una sorta di percorso di avvicinamento. Nella prima ci dedicheremo a suonare e commentare l’Allegro molto e l’Andante, i cui segreti saranno svelati anche attraverso musiche di Beethoven, Schubert e Mozart. Nella seconda scopriremo il Minuetto e il Finale, anche qui con il “commento” di Bach e Brahms. Solo nella terza ascolteremo l’intera Sinfonia da capo a fondo – ma l’orchestra si presenterà di spalle al pubblico, così potremo sentire e vedere orchestra e direttore provare finalmente i temi trattati le sere precedenti. Poi, con un “colpo di scena” la K.550 risuonerà.
Nelle mattine, Mario Brunello, Michele dall’Ongaro e i musicisti compiranno questo viaggio con  gli studenti.

Un progetto di Mario Brunello

Produzione Antiruggine

Realizzato in collaborazione con Rai Radio3


“delineare nessi, far emergere radici, tracciare rapporti per parallelismo o per contrasto”

(M. Brunello)



X