Royal Ballet Londra

Live_ROH_romeo_giulietta_22_mar_12

Royal Ballet Londra


coreografia K. MacMillan
con S. Polunin, L. Cuthbertson, direttore P. Sorokin, musica S. Prokofiev

Romeo e Giulietta (Op. 64) è un balletto di Sergej Sergeevič Prokof’ev tratto dall’omonima tragedia di William Shakespeare.

Basato su una sinossi creata dal drammaturgo Adrian Piotrovsky (che suggerì il soggetto a Prokof’ev) e Sergey Radlov, il balletto fu completato nella sua forma originale da Prokof’ev nel settembre del 1935, su commissione del Mariinsky Ballet. La versione originale aveva un lieto fine, ma non fu mai pubblicamente montato, dovuto in parte alla grande paura e cautela della comunità musicale e teatrale dopo le critiche della Pravda contro Šostakovič e altri “degenerati modernisti”, incluso Piotrovsky.

Le suite della musica del balletto furono ascoltate a Mosca e negli Stati Uniti, ma il balletto completo debuttò al Mahen Theatre, in Cecoslovacchia, il 30 dicembre 1938. È meglio conosciuta oggi una versione significativamente rivista, che fu per la prima volta presentata al Kirov Ballet a Leningrado l’11 gennaio del 1940, con la coreografia di Leonid Lavrovsky.

Nel 1962 la coreografia di John Cranko di Romeo e Giulietta per lo Stuttgart Ballet aiutò la Compagnia a conseguire una reputazione a livello mondiale. Ebbe il suo debutto in America nel 1969.

Il Joffrey Ballet presentò la prima produzione americana nella sua stagione 1984-1985, includendo esecuzioni a New York al New York State Theater e a Washington al Kennedy Center.

Nel 1965 la coreografia di Kenneth MacMillan per il Royal Ballet esordì alla Royal Opera House, a Covent Garden. Margot Fonteyn e Rudolf Nureiev portarono nuova vita ai personaggi, come fece lo scenografo e costumista Nicholas Georgiadis. Fonteyn, considerata prossima al ritiro, diede nuovo impulso alla sua carriera tramite una lunga e consolidata collaborazione con Nureiev.

Struttura del balletto

Atto I

Scena 1
No 1 Introduzione
No 2 Romeo
No 3 Le strade si risvegliano
No 4 Danza del mattino
No 5 Il litigio
No 6 La lotta
No 7 Il Principe dà ordini
No 8 Interludio
Scena 2
No 9 Preparativi per il ballo
No 10 Giulietta, giovane ragazza
No 11 Arrivo degli ospiti
No 12 Maschere
No 13 Danza dei cavalieri
No 14 Le variazioni di Giulietta
No 15 Mercuzio
No 16 Madrigale
No 17 Tebaldo riconosce Romeo
No 18 Partenza degli ospiti
No 19 Balcone : Scena
No 20 Le variazioni di Romeo
No 21 Danza dell’amore

Atto II

Scena 1
No 22 Danza del popolo
No 23 Romeo e Mercuzio
No 24 Danza delle cinque coppie
No 25 Danza con i mandolini
No 26 La Governante
No 27 La Governante dà a Romeo
il messaggio di Giulietta
Scena 2
No 28 Romeo con Frate Lorenzo
No 29 Giulietta con Frate Lorenzo
Scena 3
No 30 La gente continua ad essere in festa
No 31 Un’altra danza del popolo
No 32 Tebaldo incontra Mercuzio
No 33 La lotta tra Tebaldo e Mercuzio
No 34 Mercuzio muore
No 35 Romeo Romeo decide di vendicare
la morte di Mercuzio
No 36 Finale

Atto III

Scena 1
No 37 Introduzione
No 38 Romeo e Giulietta
No 39 L’ultimo commiato
No 40 La Governante
No 41 Giulietta rifiuta di sposare Paride
No 42 Giulietta sola
No 43 Interludio
Scena 2
No 44 Da Frate Lorenzo
No 45 Interludio
Scena 3
No 46 Nuovamente nella camera da letto di Giulietta
No 47 Giulietta sola
No 48 Serenata mattutina
No 49 Danza delle fanciulle con i gigli
No 50 Al capezzale di Giulietta
Epilogo
No 51 Funerale di Giulietta
No 52 Morte di Giulietta

——————————————–
Romeo e Giulietta fu il primo balletto di grandissimo successo di Kenneth MacMillan e dopo la sua prima rappresentazione nel 1965, è uno dei grandi spettacoli del Royal Ballet, famoso in tutto il mondo. All’inizio del balletto di MacMillan scene affollate pullulano di vita e colore.
È un piacere seguire i personaggi creati dai membri del corpo di ballo che ritraggono cittadini, i mercanti e i servitori delle famiglie rivali dei Montecchi e dei Capuleti. Tuttavia, appena Romeo e Giulietta si incontrano, tutto il resto in scena può soltanto fare da sfondo alla loro storia. Tre grandi pas de deux: l’incontro nella sala da ballo, la scena del balcone e la mattina dopo le nozze, fanno convergere eloquentemente la storia.
Timidezza e fascino adolescenziale; lo slancio impetuoso della dichiarazione d’amore e il dolore della separazione. La scena finale sulla tomba, un passo di danza a due con un partner senza vita, è drammatica.
Il Royal Ballet ha eseguito ben oltre 400 repliche di Romeo e Giulietta, eppure ogni recita è diversa. Ogni coppia a cui è stato affidato il ruolo principale ha portato fresche sfumature ai caratteri dei giovani amanti, mentre l’abbondanza dei ruoli di supporto, dal trio esuberante delle meretrici nella piazza alla collera micidiale di Tebaldo, offre la possibilità di esibirsi ai ballerini di tutta la Compagnia. Gli scenari terrosi rinascimentali di Nicholas Georgiadis, con alcuni dei dettagli originali recentemente ripristinati, creano il contesto perfetto.

SALVA E STAMPA IL PROGRAMMA COMPLETO



X