UN FLAUTO MAGICOda W.A. Mozart

Une flûte enchantée

UN FLAUTO MAGICOda W.A. Mozart

 


 

Sovratitoli in italiano

liberamente adattato da Peter Brook, Franck Krawczyk e Marie-Hélène Estienne

luci Philippe Vialatte

al pianoforte Vincent Planès

una coproduzione C.I.C.T. / Théâtre des Bouffes du Nord; Festival d’Automne à Paris; Attiki Cultural Society, Athènes; Musikfest Bremen; Théâtre de Caen; MC2, Grenoble; Barbican, Londres; Les Théâtres de la Ville de Luxembourg; Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa;
Lincoln Center Festival, New York.

Un Flauto Magico: forse è in quell’ “Un”, invece che nel consueto “Il” (come lo intitolò Mozart), la chiave per comprendere questo spettacolo – che in due anni ha girato 26 nazioni – di uno dei massimi registi del nostro tempo, Peter Brook.

Lasciamogli la parola: ”Mozart, pronto a farci degli scherzi, ci accoglie con un sorriso malizioso, cercando di farci uscire dal nostro torpore. Noi siamo andati verso di lui a braccia aperte, con quell’impudenza che nasconde in effetti un grande amore e rispetto per il mondo che ci apre. Questo Flauto sarà lontano da quello che normalmente ci aspettiamo di vedere quando andiamo all’opera. La “collezione” abituale di effetti scenici, il simbolismo usualmente legato a quest’opera, non faranno parte del viaggio. Al loro posto il pubblico potrà trovare un Mozart eternamente giovane, circondato da giovani cantanti di talento, pronti a improvvisare, a esplorare nuovi colori, nuove forme. Un Flauto leggero e effervescente, in cui la vicinanza dell’azione scenica permetterà allo spettatore di entrare nella magìa e nella tenerezza dell’opera. Questo Flauto, nel suo modo di procedere, si congiunge alle sue “sorelle” La Tragédie de Carmen e Les Impressions de Pélléas.

Peter Brook, Franck Krawczyk e Marie-Hélène Estienne

 

“Incantevole adattamento, diverso da qualsiasi altro allestimento dell’opera[…] che ti fa riflettere, anche mentre ti stai divertendo meravigliosamente”
(A. Tommasini, The New York Times, 7.7.2011)

 

“Il risultato è così poetico che a tratti toglie il fiato, con una comicità così precisa da essere esilarante, con una scrittura drammaturgica così giusta che è la quintessenza stessa del teatro di Mozart. Giù il cappello, Monsieur Brook. Possiate vivere a lungo!” (Marie-Aude Roux, Le Monde, 16.11.2010)

 

“assolutamente affascinante “
(M. Church, The Independent, 28.3.2011)

 

Durata:  1 ora 30 min. c.a.

 

www.bouffesdunord.com

 



X